Chi sono...


Nato a Biella il 3 ottobre 1977.

Laureato in fisica (vecchio ordinamento) presso l'Università degli Studi di Torino. Specialista in fisica sanitaria ad indirizzo ambientale (scuola di terzo ciclo presso la Facoltà di Scienze M.F.N., quadriennale, vecchio ordinamento, equipollente al Dottorato di Ricerca) presso l'Università degli Studi di Torino.

Dal 2012 ricercatore Post-Doc presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell'Università di Napoli “Parthenope”, all'interno del gruppo “Ambiente, Risorse e Sviluppo Sostenibile”.

È risultato, inoltre, vincitore della borsa della Fondazione C.M. Lerici, usufruendo di un periodo di ricerca presso il gruppo “processi energetici” del Dipartimento di Ingegneria e Tecnologie Chimiche del KTH di Stoccolma. È stato co-organizzatore del workshop biennale di avanzamenti negli studi di energetica (BIWAES2015), patrocinato, tra gli altri Enti, dall’UNEP (Programma ambientale delle Nazioni Unite), Club di Roma e IIASA. Attualmente collabora con l’organizzazione della Global Cleaner Production Conference and Sustainable Consumption (organizzata da Elsevier), che si terrà a Sitges (Barcellona, Spagna) tra il 1 e il 4 novembre 2015.

Attualmente PhD candidate nel corso di dottorato internazionale “Environment, Resources and Sustainable Development” presso l’Università di Napoli “Parthenope”.


Nel 2014 è stato invitato, come osservatore, al workshop congiunto della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, dal tema “Natura sostenibile, umanità sostenibile: la nostra responsabilità”.


Si occupa di ecofisica, con uno specifico interesse relativo alla sostenibilità ambientale. In particolar modo, sta conducendo degli studi per valutare i consumi energetici di insediamenti umani in epoca pre-industriale (in particolar modo si interessa di comunità monastiche), per determinare quali siano i livelli di consumo che possano mantenere o rendere insicura la sopravvivenza delle comunità, in funzione delle risorse reperite e delle condizioni ambientali.

Continua, inoltre, gli studi sulla qualità dell'aria, interessandosi alla generazione di aerosol secondari (generati dalla trasformazione di gas in particolato atmosferico) in ambiente urbano, in relazione anche alla salute umana. Infine si interessa di acustica, in particolare rispetto all'acustica musicale.

Collabora, dall'anno 2010, con l'Associazione “Centro Liuteria Piemontese”, per lo studio del perfezionamento acustico degli strumenti ad arco nonché per la loro caratterizzazione acustica mediante strumentazione da laboratorio. Si interessa, nel medesimo ambito, di caratterizzazione fisica degli strumenti musicali con metodi non invasivi a scopo conservativo e di restauro. In tale ambito è stato Co-docente del Corso di liuteria per strumentisti (corso da 5 CFU) rivolto agli allievi del Conservatorio Statale di Musica “G. Verdi” di Torino.


Ha conseguito, in precedenza, a partire dal febbraio 2008, un assegno biennale post-doc, presso il Dipartimento di Fisica Generale dell'Università degli Studi di Torino. Ha lavorato, tra i mesi di marzo e maggio 2015, presso il Dipartimento di ingegneria e tecnologie chimiche del KTH di Stoccolma, collaborando, inoltre con l’Ufficio Scientifico dell’Ambasciata d’Italia in Svezia a supporto delle attività del medesimo.

È risultato, nell’anno 2011, vincitore di una borsa di studio presso il Dipartimento di Sanità Pubblica e Microbiologia dell'Università degli Studi di Torino.

Ha avuto due incarichi Collaborazione Coordinata Continuativa. Nell'anno 2004, nell'ambito di un progetto finanziato ISPESL, presso il Consiglio Nazionale Ricerche – Istituto per le Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR – ISAC) di Bologna. Successivamente, nell'anno 2010, presso il Dipartimento di Fisica (allora Dipartimento di Fisica Generale) dell'Università degli Studi di Torino per proseguire gli studi portati avanti durante il periodo di assegno di ricerca post-doc.

Ha ottenuto per due anni (2005 e 2006) il titolo di “Incaricato di Ricerca” (anni 2005 e 2006) presso il Consiglio Nazionale Ricerche – Istituto per le Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR – ISAC) di Bologna.

Tra i mesi di settembre 2004 e febbraio 2008 ha lavorato come ricercatore, dipendente (assunzione a tempo indeterminato), a Bologna, presso lo spin-off CNR “NUBILA S.A.S.”.

Tra i mesi di aprile 2003 e di luglio 2006 è stato anche tirocinante presso l'Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Piemonte (ARPA Piemonte), precedentemente presso il Laboratorio Rumore e Vibrazioni a Grugliasco (TO) e, successivamente presso il Polo Regionale di Igiene Industriale prima Grugliasco (TO) e, successivamente a Ivrea (TO).


Ha svolto attività di coordinamento di ricerca:

Progetto Aria da Pioggia, finanziato dalla Regione Piemonte, determinazione n.         696 del 28 novembre 2008, Direzione Ambiente-Settore Politiche di Prevenzione, Tutela e Risanamento ambientale nell’ambito del bando “Iniziative di valenza regionale di educazione e sensibilizzazione in campo ambientale e alla sostenibilità” anno 2008: coordinatore e responsabile scientifico.

Progetto T.I.P.E. (Transmission Infrastructure for Power Exchange), finanziato dalla Regione Piemonte, bando 2006 – Ricerca Industriale e Sviluppo Precompetitivo: responsabile vicario

Progetto WEATHER (Wind Early Alarm system for Terrestrial transportation), Finanziato Unione Europea, FP6, CRAFT Project, CT-2004-512862: membro del comitato di gestione e del comitato scientifico

Progetto ICAPS (Interactions in Cosmic and Atmospheric Particle Systems), finanziato European Space Agency: gestione sub-contratto con Kayser-Thrëde, (scientific proposal AO-99-018).

Progetto RIADE (Ricerca Integrata per l’Applicazione di tecnologie e processi innovativi per la lotta alla Desertificazione), finanziato Ministero Università e Ricerca, P.O.N.: gestione sub contratto con ditta ACS (Roma).


A partire dall'Anno Accademico 2008/2009 ha svolto, in qualità di professore a contratto, attività didattica all'Università degli Studi di Torino, Facoltà di Scienze M.F.N., sia presso il Corso di Studi di Scienze e Tecnologie per i Beni Culturali (sia Laurea Triennale sia Laurea Magistrale), insegnando Principi e Tecniche per il Controllo Ambientale e Fisica dell'Ambiente con Laboratorio sia presso il Corso di Studi di Chimica dell'Ambiente (Laurea Magistrale), insegnando Fisica dell'Atmosfera. Ha svolto attività didattica anche presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Corso di Studi in Scienze dell'Educazione Primaria, insegnando Preparazione di Esperienze Didattiche. Complessivamente ha tenuto 208 ore di lezione. Ha tenuto, precedentemente, 75 ore di esercitazioni presso il  Corso di Studi di Scienze e Tecnologie per i Beni Culturali (fisica per i beni culturali).

Nell'Anno Accademico 2010/2011 è stato visiting professor di idrologia presso la Laurea Magistrale di Meteorologia, Dipartimento di Meteorologia e Geofisica, Università degli Studi di Colonia (Germania), nell'ambito del corso di climatologia fisica tenuto dal Prof. Yaping Shao. Il periodo di permanenza è stato finanziato con fondi UE-ERASMUS “TEACHING STAFF” (corso introduttivo, durata 16 ore). Inoltre, è stato invitato, come visiting professor per tenere un breve corso internazionale sull’inquinamento da particolato atmosferico presso la Normal Beijing University (dicembre 2015).


È Guest Editor di “Energy Policy” (per uno Special Issue, insieme al Prof. Riccardo Basosi e al prof. Hans Schnitzer) e “Journal of Cleaner Production (Elsevier). È Associate Editor di “Frontiers in Environmental Informatics”. È, inoltre, referee delle riviste scientifiche internazionali “Journal of Arid Environments” (Elsevier); “Journal of Hydrology” (Elsevier); “Journal of Cleaner Production” (Elsevier); “Ecological Indicators” (Elservier); “Journal of Environmental Accounting and Management” (David Publishing). È book reviewer di “Contemporary Physics”, Ed. Taylor and Francis.


È componente (e/o socio) di: Accademia delle Scienze di Siena (detta dei Fisiocritici); “Centro Liuteria Piemontese” di Torino; Centro Interdipartimentale “G. Scansetti” per lo studio degli amianti e altri particolati nocivi, Università degli Studi di Torino; Centro di Ricerca sull’Acqua (CRA), Università degli Studi di Siena; Centro Interdipartimentale “NatRisk” per la gestione integrata dei rischi generati da catastrofi naturali in ambiente collinare e montano, Università degli Studi di Torino; International Association of Hydrological Sciences (IAHS-AISH); Associazione per l'Insegnamento della Fisica (AIF).

Fisica